COMUNICAZIONE RITARDO VOLO – DIRITTO INFORMAZIONE

COMUNICAZIONE RITARDO VOLO – DIRITTO INFORMAZIONE

Non di rado i voli subiscono un ritardo o vengono direttamente cancellati per diverse ragioni: maltempo ovvero problemi tecnici.
In tale ultima ipotesi, come noto, il regolamento europeo voli impone il riconoscimento di un risarcimento volo che può arrivare fino ad Euro 600,00 oltre al rimborso spese nonché danno supplementare se debitamente provato.
L’articolo di oggi si preoccupa di precisare che nelle ipotesi di volo cancellato o volo in ritardo il vettore aereo deve darne pronta comunicazione ai passeggeri interessati al volo.
A tal proposito, infatti, il Regolamento (CE) N. 261/2004 impone un obbligo di comunicazione tempestivo della cancellazione del volo o, in senso lato, volo in ritardo per evitare che la compagnia possa incorrere in responsabilità di varia natura e quindi erogare la compensazione pecuniaria succitata. In particolare, si prevede una comunicazione volo ritardo o cancellato almeno 15 giorni prima del giorno del volo programmato.
Siffatta comunicazione ritardo volo o volo cancellato rientra perfetto nel concetto di diritto all’assistenza del passeggero e quindi diritto all’informazione e diritto di informazione del passeggero.
Vi suggeriamo di conservare tutte le comunicazioni effettuate dalla compagnia in costanza di ritardo volo: email, sms ovvero altro.

Cosa occorre fare?

 

Il nostro motto? Zero spese, Zero anticipi!

Controlla il tuo volo in ritardo con Google Flights – Novità Google 2018.


Google Flights - Novità Google 2018.